E-RANGE: IL PROGRAMMA DA 36 MILIONI PER MIGLIORARE GLI EV

Sono 22 i progetti finanziati da ARPA – E (Advanced Research Project Agency-Energy) che hanno l’obiettivo ti trovare idee e soluzioni per migliorare efficienza e prestazioni dei veicoli elettrici.

I 36 milioni di dollari americani che l’agenzia statunitense ha messo in gioco serviranno a finanziare le ricerche di istituti altamente qualificati in 15 Stati degli U.S.A. all’interno del programma denominato RANGE, termine che nel gergo dell’elettromobilità è sinonimo di autonomia. L’acronimo in realtà rappresenta le prime iniziali di Robust Affordable Next Generation Energy Storage Systems, sigla che esprime il fine ultimo della ricerca: la messa a punto di sistemi di conservazione dell’energia elettrica nettamente migliorati rispetto agli attuali e pensati appositamente per le esigenze dell’automobilismo a zero emissioni.

Due dei progetti scelti – beneficiari di 3.5 milioni di dollari circa ciascuno – riguardano ad esempio lo sviluppo di un’unità batteria a stato solido agli ioni di litio dall’involucro protettivo nettamente ridimensionato, in modo da limitare la zavorra che il veicolo è costretto a portarsi appresso a beneficio dei consumi di energia (l’istituto incaricato è il Solid Power di Louisville, Colorado) e la progettazione di una batteria economica e leggera da integrare in un apposito nuovo tipo di telaio, facendo divenire così l’unità di immagazzinamento parte strutturale del veicolo (ricerca proposta dall’Università della California di San Diego).