Yamaha presenta i nuovi motori per e-bikes

motore yamahaPortando il loro DNA di motocross suI sentieri, Yamaha Motor apre una nuova era di performance e-MTB.
Sono stati infatti presentati i nuovi motori Yamaha PW-X2 e PW-ST, che migliorano ancora di più l’esperienza di guida grazie alle tecnologie Quad Sensor System e Automatic Support Mode.

Il PW-X di Yamaha Motor ha già raggiunto la sua solida reputazione in termini di potenza e resistenza in condizioni di guida più intense. Almeno, questo è ciò che i collaudatori indipendenti e gli editori di riviste rinomate hanno pubblicato negli ultimi anni.
Ora, il PW-X2 aggiornato promette di offrire il passo successivo in termini di supporto potente e naturale. Sulla base degli stessi dati tecnici (potenza nominale 250 W, 80 Nm in modalità “Extra Power” e coppia 70 Nm in modalità High/STD/Eco/+ Eco), il nuovo Yamaha PW-X2 dovrebbe essere ancora migliore nel fornire il supporto necessario quando il ciclista ne ha più bisogno.

ensori multipli per un’esperienza di guida più reattiva
Ciò che si manifesta all’interno della carcassa del motore sotto forma di 4 sensori e algoritmi, sintonizzati in modo preciso per il controllo dell’azionamento, si traduce in un aumento ancora maggiore sensibilità per l’input del pilota e quindi una novità per il livello di esperienza di guida naturale sul sentiero.
Il sistema Quad Sensor utilizza un sensore angolare per rilevare l’angolo di salita o discesa della bicicletta, oltre alla velocità di marcia esistente, alla rotazione della pedivella e ai sensori di coppia di pedalata.
I tecnici e i collaudatori di Yamaha Motor hanno messo a punto il sistema Quad Sensor e le tecnologie Automatic Support Mode, introdotte per la prima volta nel loro sistema di trazione MY2019 PW-TE, secondo il concetto di guida previsto per ciascun sistema di guida.

Pertanto, i piloti e-Mtb ambiziosi potrebbero apprezzare le caratteristiche della PW-X2 quando girano le pedivelle con una cadenza più elevata, poiché questo motore supporta le forze di pedalata anche in quel momento.

Il nuovo punto di riferimento per le bici da fuoristrada leggero
Per il model year 2020, Yamaha Motor non solo ha aggiornato il proprio modello di punta, ma anche il sistema “base”: PWseries ST è il nuovo nome (che segue il PWseries SE), questo motore trae vantaggio dalle ultime tecnologie allo stesso modo del PW-X2.
Il PWseries ST è dotato di Quad Sensor, in grado di offrire livelli di assistenza ottimizzati per tutte le condizioni, con un peso inferiore di 100 grammi rispetto al modello precedente. L’unità offre anche una gamma di assistenza più ampia, in grado di supportare la pedalata ad alta cadenza.

Automatic Support Mode
Per i principianti o per i piloti più esperti, a volte non è un’impresa semplice cambiare, azionare il reggisella telescopico e cambiare assistenza del motore nello stesso momento.
Il nuovo Automatic Support Mode del PWseries ST seleziona la giusta assistenza in base alle condizioni di guida. Che si parta da fermi, in accelerazione, in frenata, su una superficie piana o su una collina, si può lasciare il cambio della modalità di guida al sistema e concentrarsi sul cambio e sulla frenata.
Il nuovo sistema di guida multi-sport di Yamaha Motor, il PWseries ST, è ottimizzato per le bici da trekking sportive e le e-Mtb di tendenza.

La ricerca del comfort
Per completare la gamma di unità motrici, Yamaha Motor offre inoltre la sua PWseries TE, pensata per i pendolari cittadini, offrendo così un comfort senza sforzo e una guida stabile nel traffico urbano. Questa drive unit è stata la prima ad essere dotata di sistema Quad Sensor e Automatic Support Mode giù nel 2019, in questo caso è stata ottimizzata per fornire un’assistenza intelligente e naturale in tutte le condizioni del traffico urbano e garantire una guida impeccabile.

FONTE: Comunicato stampa Maggiori info: global.yamaha-Motor.com